Rimedi Naturali

La Scelta delle Piante Medicinali

Quando scegliete un rimedio naturale fate molta attenzione alla loro purezza e alla loro validità, scegliete le dosi consigliate ed evitate di usare tali soluzioni senza l'approvazione del medico.

Pertanto, anche se non si mostrano dannose alla luce di un uso non spropositato, si consiglia sempre un po' di buon senso.

Il nome di ciascuna pianta medicinale si compone del genere al quale appartiene e della specie; l'unione di queste due parti dà origine per l'appunto al nome scientifico di essa, in latino. Per valutare i loro benefici, dobbiamo valutare le loro caratteristiche organolettiche:

-    aspetto e colore: quest'ultimo deve essere vivo e variare a seconda del tipo di pianta, mentre l'aspetto muta a seconda dello spessore delle foglie che vanno acquistate preferibilmente tagliate dal momento che in caso contrario potrebbero perdere con maggiore facilità i loro principi attivi.

-    gusto: nel caso di erbe aromatiche note, come le tisane, è facile orientarsi poiché ne conosciamo già i sapori, diversamente è richiesta un'accurata attenzione ma è difficile che siate propensi a fare uso di piante visibilmente mal essiccate o vecchie

-    tatto: solo i più esperti sanno riconoscere la validità di una pianta o di un'erba medicinale a seconda della consistenza, ma a grandi linee possiamo individuare quelle intrise di umidità o quelle fragili

-    odore: meglio se le erbe ottenute dalle pianti medicinali hanno un odore intenso a cui è direttamente proporzionale la migliore qualità di ogni pianta.